Dichiarazione dei redditi 2018: ecco le nuove scadenze

Dichiarazione dei redditi 2018: nuove scadenze per l’invio sia del modello 730 ordinario e precompilato che del modello Redditi. Ecco novità e cosa cambia.

Dichiarazione dei redditi 2018 con nuove scadenze per effetto delle novità introdotte dalla Legge di Bilancio.

Sia per il modello 730 precompilato e ordinario che per chi presenta la dichiarazione con modello Redditi a partire dal 2018 viene concesso più tempo.La stagione della dichiarazione dei redditi 2018 ha già preso il via per i sostituti d’imposta e per i soggetti obbligati a trasmettere i dati con i quali l’Agenzia delle Entrate predispone la precompilata. Entro la scadenza del 7 marzo 2018 i datori di lavoro hanno dovuto inviare all’Agenzia delle Entrate le certificazioni uniche dei lavoratori dipendenti ed entro il termine ultimo del 3 aprile il documento che certifica le somme corrisposte nel corso del 2017 dovrà essere consegnato ovvero trasmesso al percipiente. La consegna della CU è uno degli adempimenti che precedono la presentazione della dichiarazione dei redditi 2018 perché al suo interno sono contenuti i dati che certificano nel dettaglio tutti i redditi corrisposti nel 2017. Sempre a partire da aprile, inoltre, verrà pubblicato il modello 730 precompilato, al quale i contribuenti potranno accedere per poter modificare i dati predisposti dall’Agenzia delle Entrate ed inviare la dichiarazione dei redditi. Nell’articolo vedremo punto per punto quali sono le scadenze per presentare la dichiarazione dei redditi 2018, con alcune utili informazioni sia per i contribuenti che si avvalgono del modello 730 che per chi invia il modello Redditi.

Dichiarazione dei redditi 2018: le nuove scadenze

La Legge di Bilancio 2018 ha modificato il calendario delle scadenze da rispettare per l’invio della dichiarazione dei redditi. Per chi presenta il modello 730/2018 precompilato ovvero ordinario la scadenza è fissata al:

  • 23 luglio 2018 sia per chi invia la precompilata da solo che per chi si avvale della consulenza di CAF o intermediari per l’invio del modello ordinario;
  • 7 luglio 2018 per le dichiarazioni dei redditi presentate dai sostituti d’imposta.

Le novità riguardano anche chi presenta il modello Redditi, il modello 770, così come la dichiarazione Irap. In tutti e tre i casi la scadenza è fissata al 31 ottobre 2018. Si ricorda, inoltre, che il termine del 31 ottobre riguarda anche l’invio telematico della CU dei lavoratori autonomi e in genere di tutti i redditi esenti dalla precompilata.  Attenzione però: la proroga al 31 ottobre per le dichiarazioni modello Redditi, 770 e Irap sarà in vigore esclusivamente per il 2018. L’obiettivo del differimento del termine, precedentemente fissato al 30 settembre, è quello di evitare che l’invio delle dichiarazioni dei redditi e dei sostituti d’imposta si accavallasse con quello dello spesometro. Tenuto conto del fatto che lo spesometro sarà abolito a partire dal 2019 (salvo sorprese dell’ultim’ora) a partire dal prossimo anno la scadenza per tali dichiarazioni tornerà ad essere quella ordinaria del 30 settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*