Soggetti abilitati verifiche periodiche attrezzature da lavoro.

attrezzature-da-lavoroDal Ministero le indicazioni per il rinnovo quinquennale dell’iscrizione dei soggetti abilitati verifiche periodiche attrezzature da lavoro.

Ai sensi del decreto 11 aprile 2011, il soggetto abilitato all’effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro, alla scadenza del quinquennio di iscrizione nell’elenco dei soggetti abilitati, è tenuto a presentare istanza di rinnovo al Ministero del lavoro.

Decreto direttoriale 35/2017

Con decreto direttoriale 35/2017 il Ministero del Lavoro ha regolamentato il periodo di validità del rinnovo iscrizione dei soggetti abilitati.

In particolare, stabilisce che:

L’iscrizione negli elenchi dei soggetti abilitati all’effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro, adottati con decreti direttoriali del 21 maggio 2012 e 30 luglio 2012, in scadenza rispettivamente al 21 maggio 2017 e al 30 luglio 2017, è provvisoriamente rinnovata per un periodo non superiore a 120 giorni, decorrenti dalla data di scadenza delle rispettive iscrizioni. 

Circolare n. 11 del 17 maggio 2017

È stata inoltre pubblicata la circolare n. 11 del 17 maggio 2017, nella quale sono riportate le indicazioni per il rinnovo quinquennale dell’iscrizione nell’elenco dei soggetti abilitati, di cui all’Allegato VII del dlgs 81/2008.

Il documento contiene:

  • le modalità di presentazione dell’istanza di rinnovo
  • l’elenco dettagliato della documentazione necessaria
  • le indicazioni riguardo l’istruttoria e le verifiche delle istanze pervenute

In particolare, chiarisce che l’istanza di rinnovo deve essere trasmessa, completa di tutti gli allegati, esclusivamente mediante posta elettronica ad entrambi i seguenti indirizzi PEC:

  • dgtutelalavoro.div3@pec.lavoro.gov.it
  • verificheperiodiche@lavoro.gov.it

Contenuti dell’istanza

L’istanza deve contenere i seguenti documenti:

  • la fotocopia, pienamente leggibile, del documento di identità in corso di validità del legale rappresentante del soggetto abilitato richiedente
  • la dichiarazione sostitutiva di certificazione, con la quale si dichiara la non sussistenza delle cause di divieto, di decadenza o di sospensione
  • la dichiarazione, rilasciata dal legale rappresentante del soggetto richiedente, da cui risulti che permangono le condizioni che hanno consentito il rilascio dell’abilitazione all’effettuazione delle verifiche periodiche, che si intende rinnovare; in particolare, in calce alla dichiarazione deve essere indicato il numero del documento di identità, l’ente che lo ha rilasciato, la data di rilascio e di scadenza
  • la copia della polizza di assicurazione per responsabilità civile, in corso di validità e riferita al quinquennio di cui si chiede il rinnovo
  • il prospetto delle attività di aggiornamento del personale dipendente e del personale con rapporto esclusivo di collaborazione, comprese le attività di formazione riferite al quinquennio di abilitazione in corso di rinnovo
  • la matrice delle competenze territoriali e del personale verificatore (da produrre in formato excel) e dichiarazione di avvenuta pubblicazione della stessa sul sito internet del soggetto abilitato
  • la documentazione idonea a comprovare che tutte le attrezzature in uso siano state sottoposte a manutenzione e, se prescritta, a taratura nel quinquennio di abilitazione in corso di rinnovo nonché l’elenco analitico delle verifiche effettuate con esito negativo e relativi verbali

Si ricorda, infine, che le domande non complete di tutti gli allegati non saranno sottoposte all’esame della Commissione.

Clicca qui per scaricare la circolare n. 11 del 17 maggio 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*